Abbiamo bisogno di te per costruire il nostro futuro!

Pubblicato il 6 febbraio 2013
Abbiamo bisogno di te per costruire il nostro futuro

Viviamo in tempi liquidi, caratterizzati dalla complessità, dall’imprevedibilità e da trasformazioni continue: le strutture sociali e i modelli economici che finora sono stati le architravi su cui poggiavano le nostre nostre istituzioni, scricchiolano e minacciano di non resistere al cambiamento. La polarizzazione della società, il razzismo e gli egoismi di bottega stanno lacerando il nostro Paese.

In un momento in cui si dovrebbero dare risposte globali ai problemi di un mondo sempre più iperconnesso ed interdipendente, il particolarismo ed il localismo appaiono soluzioni miopi ed assolutamente inadeguate. Non solo: lo spettacolo indegno dei privilegi, del malaffare e della corsa alla poltrona di tanta parte della nostra politica (generalizzare non sarebbe corretto) riempiono quotidianamente le cronache dei nostri giornali.

Non bastassero gli errori della nostra classe dirigente, la società civile contribuisce a peggiorare le cose rispondendo unicamente col disincanto, il disinteresse, l’antipolitica (ad onor del vero non solo in Italia, ma in tutti i Paesi un tempo considerati culle della democrazia) . Purtroppo stiamo sbagliando strada: la strategia dello struzzo ci farà ingoiare ancora polvere e fango. Lasciare campo libero alle “Caste” ed alle lobby interessate e ritirarsi a coltivare il proprio orticello significa rinunciare ad essere cittadini e divenire sudditi, continuare a vivere in un Paese e in un mondo di corruzione, intrighi e spartizioni selvagge.

Per cercare di invertire rotta , abbiamo immaginato il progetto Cambiapolitica che nasce come luogo virtuale di dialogo e confronto. Crediamo, forse ingenuamente, che non tutto sia stato ancora scritto. Crediamo che i bamboccioni choosy possano costruire un futuro migliore di quello che hanno ereditato e che abbiano le potenzialità per farlo. Crediamo che i giovani per lo più esclusi dal mondo del lavoro o con “quasi lavori” abbiano diritto a partecipare alle decisioni che riguardano il loro futuro. Vorremmo poter scrivere un’altra storia, quella di un Paese in grado di rinascere.

La nostra proposta e’ quella di riavvicinare i cittadini alla politica e la politica ai cittadini: infatti ora come non mai, abbiamo disperatamente bisogno di buona politica, di amministrazioni sagge e di leader coraggiosi. Ma l’esempio deve venire proprio dalla società civile che deve rivedere i propri costumi e le proprie abitudini e deve tirare fuori il meglio di sè. Per far questo ognuno di noi, deve fare l’esame di coscienza, essere d’esempio ed aiutare gli amministratori meritevoli a compiere il proprio dovere.Il qualunquismo, l’insulto, la violenza, l’invettiva non portano a niente: non è tempo di abbattere ma di ricostruire.

Abbiamo gli strumenti necessari per pungolare i partiti, i politici, le istituzioni a dare il meglio di sè: grazie alla rete ognuno di noi é un occhio, un orecchio, una bocca in grado di controllare, monitorare, denunciare, proporre.

Vogliamo, credere che ci siano politici e statisti in grado di traghettarci oltre il guado. Se ci saranno leader coraggiosi, noi saremo qui per loro cercando di supportarli con gli strumenti necessari. Ma saremo anche qui per pungolarli una volta eletti, per controllarli e bacchettarli. Con cambiapolitica.it i politici lungimiranti potranno far conoscere le proprie idee ed i propri progetti, monitorare le istanze della Rete, informarsi sui problemi, scoprire le proposte dei cittadini, indire sondaggi: i cittadini potranno sollecitare ed orientare l’azione politica ed esercitare il controllo, in un clima di collaborazione costruttiva.

Grazie a “Cambiapolitica” senza grandi mezzi chiunque voglia partecipare al dibattito politico o presentare progetti interessanti avrà gli strumenti per farlo. Internet fornisce un’agorà virtuale in cui ciò che conta non sono i soldi ma le buone idee e l’esempio .

Noi cercheremo di dare a tutti pari opportunità per fare emergere i progetti più meritevoli e trasparenti.

L’ho già detto, forse siamo folli, ma la vera follia sarebbe rinunciare: il nostro presente ed il nostro domani sono troppo importanti per rinunciare.